Premio Comunale Sub-Silva

Il premio Sub-Silva è stato istituito dall’Amministrazione Comunale con deliberazione consiliare n. 52 del 24.11.2003.
Il premio rappresentato da un’opera d’arte consiste in una scultura realizzata appositamente dalla giovane artista santalucese Sonia Tadiotto.
Premio subsilva

La scultura emblematica è costituita da tre elementi essenziali:

  • Il paese (caratteristico perimetro morfologico ben delineato del territorio del Comune);
  • L’identità del personaggio cui va il premio (figura enigmatica femminile). Meritevole e dunque protagonista (reso in oro, il metallo prezioso) che nel prodigarsi in un “facere” che trova riscontro nel paese, proietta la sua anima (l’ombra) sul territorio, lasciando nel cuore di Santa Lucia un segno profondo, efficace e duraturo;
  • L’identità sconosciuta (alla base della figura: un sasso levigato e arrotondato del Piave) che si è messa in risalto con i suoi meriti rilevanti o il suo degno operare senza tornaconto a favore del prossimo e acquista valore con il Premio. Ma il semplice ciottolo contiene altri significati: rappresenta una vita e la sua elevazione, come roccia staccata dalla montagna a forma di continuo sviluppo. L’elemento sasso, scolpito dalla natura attraverso il greto del Fiume che è protagonista nella storia della civiltà (l’acqua da sempre raffigura fonte di vita), diventa esso stesso protagonista. Il “sasso del Piave” è pure simbolo della varietà continua dei soggetti cui viene conferito, nelle diverse motivazioni, il riconoscimento.

La denominazione del premio può essere infine identificata con il più antico toponimo di Santa Lucia di Piave – (che è) denominazione recente – che appare in documenti del 1203 e che era “SUB SILVA” riferito molto probabilmente all’ampia distesa boscosa che ricopriva questo lembo di terra. Il premio viene consegnato annualmente a soggetti che singolarmente o anche riuniti in gruppi, enti, istituzioni o altre forme associate hanno fornito un concreto e positivo apporto per l’affermazione nel territorio comunale, o anche in ambito nazionale, dei valori umani della persona, della famiglia e dell'istruzione scolastica, la promozione dei valori della cultura, della pace e della vita e al valorizzazione delle tradizioni locali, dei sistemi produttivi e della ricerca nel rispetto della salute e della tutela dell’ambiente circostante. Il soggetto destinatario dovrà essere individuato di anno in anno, dalla Giunta Comunale dopo aver sentito, al riguardo, anche il parere ed il suggerimento dei Capigruppo Consiliari, nonché, eventualmente, di personalità illustri e rappresentanti delle Associazioni che con la loro partecipazione possano avvalorarne il conferimento.

torna all'inizio del contenuto