01 marzo 2019

Leoni al vento. Lettera aperta del Sindaco

Leoni al vento
Cari concittadini, come immagino sappiate dopo il plebiscitario voto del 22 ottobre 2017 per chiedere maggiori autonomie per il nostro Veneto la situazione ad oggi 1 marzo 2019, Cao de Ano Veneto, Capodanno Veneto, è molto deludente.

Le proposte sul tavolo del Governo difatti sono autentiche briciole in termini di vera autonomia ma soprattutto di risorse che dovrebbero restare nel nostro territorio. 

Assistiamo invece per i comuni ad obblighi centrali sempre più stringenti e con una finanziaria 2019 che , pensate, permetterà ai comuni , visto il periodo di difficoltà a far quadrare i conti dello Stato, solo di aumentare i tributi locali, Imu ed Addizionale IRPEF, per trovare nuove risorse per la vostra comunità. 

Capite che Autonomia, di tassarvi di più!! 

In questo periodo vi sono molti appelli a mobilitare i cittadini veneti a sostegno della propria terra e delle proprie legittime richieste a fronte di uno Stato che prende risorse ma restituisce poi molto meno. 

Sono convinto che però che per i più scendere in piazza per manifestare sia ancora non propriamente nei vostri animi. 

Una cosa però la potete fare per dare un segnale costante, non effimero, testimone di una storia millenaria che è nelle nostre radici . 

Vi invito ad appendere il vessillo della Serenissima Repubblica Veneta, il glorioso Leone di San Marco ali nostri balconi. 

Il sindaco, a proprie spese ,lo fornirà a chiunque lo richieda con mail o lettera indirizzata al municipio. PENSATECI E FATELO..

Nessuna conquista avviene perché qualcuno vi regala qualcosa ma solo se ognuno di noi darà un segnale concreto e tangibile.. più leoni al vento avremo è più chi, in ogni luogo, lotta per le nostre genti e la nostra terra senza secondi scopi, si sentirà sostenuto.

Viva Santa Lucia e viva il Veneto e le sue genti.

Il Sindaco - Riccardo Szumski

Scarica la lettera aperta (PDF, 900 KB)
torna all'inizio del contenuto