©2012 Comune di Santa Lucia di Piave (TV) - Tutti i diritti riservati
Piazza 28 ottobre 1918 n.1 31025 Santa Lucia di Piave
Tel. 0438466111 Fax 0438 466190
E-mail info@comunesantalucia.it - P.e.c. comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it

passa al contenuto della pagina
sei in:  Notizie  -  Archivio  -  Palazzo Ancilotto, acquisto definitivo
7 giugno 2017

Oggi mercoledì 7 giugno 2017 Palazzo Ancilotto è diventato, a tutti gli effetti, la Casa dei Santaluciesi

Consegna delle chiavi


Dopo che in data 6 aprile 2017, con atto Rep. 1947, rogato dal Segretario Generale, dott. Giuseppe Munari, le contesse Donatella, Mariarosaria e Patrizia Ancilotto, avevano già stipulato, tramite il loro procuratore avv. Marcello Petrelli, l’atto di vendita al Comune di Palazzo Ancilotto e delle relative pertinenze, il complesso iter procedurale si è definitivamente concluso.

Trattandosi, infatti, di un bene di rilevanti caratteristiche storiche ed architettoniche, era stato vincolato ancora nel 2006 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali ai sensi degli artt. 10 e 13 del D.Lgs. n. 42/2004 per cui, prima che il Comune diventasse definitivamente proprietario, doveva essere verificato che nessun altro soggetto pubblico sovraordinato fosse interessato ad esercitare il diritto di prelazione stabilito dal Decreto stesso.

Poiché tale condizione sospensiva non si è verificata nei termini previsti, è stato ora possibile, sempre per atto pubblico a rogito del Segretario Generale, procedere alla definitiva acquisizione dello storico compendio ed al relativo pagamento del prezzo convenuto, di € 1.380.000, alla parte venditrice.

A far data da mercoledì 7 giugno, pertanto, il Palazzo Ancilotto è stato immesso nel pieno possesso del Comune di Santa Lucia di Piave e quindi di tutti i suoi cittadini.

Nella storica foto l’avv. Marcello Petrelli consegna al Sindaco, Riccardo Szumski, le chiavi di Palazzo Ancilotto, composto dall’edificio padronale, barchessa, serre, giardino e pertinenza secondaria, ex cantina, perché possa presto rivivere quale posto dell’anima di tutti i santaluciesi e ponte ideale tra il passato e un futuro ricco di nuove molteplici opportunità.